Il buio, il fuoco, il desiderio: Ode in morte della musica

Il buio, il fuoco, il desiderio: Ode in morte della musica La musica finita ogni volta che qualcuno l ha uccisa, e ogni volta, per questo, rinata finita quando John Cage fece eseguire il suo silenzio, e nello stesso periodo nacque il rock n roll finita quando morto John Coltrane, e Jimi Hendrix incise il suo primo disco Oggi nessuno pi la sfida, niente pi ne segnala la fine, e forse per questo che la musica davvero morta O almeno sono morti i suoi elementi guida Lo scenario in apparenza ottimista del mondo tecnologico e connesso non che un simulacro la musica impazza su computer e telefonini, domina i messaggi pubblicitari, inonda gli spazi del mondo contemporaneo, ma non la musica di oggi , il nostro tempo non ha ancora la sua colonna sonora La musica non si evoluta un organismo agonizzante Che ne della passione, del fuoco sacro che ne ha accompagnato l evoluzione nella lunga storia discografica Castaldo ne analizza spietatamente l identit perduta Segue, come in un elegia, le tracce del fuoco, del buio e del desiderio, i tre elementi senza cui la musica non ha ragione di esistere E apre, infine, una finestra sul futuro La musica non va pi ascoltata, va toccata, sporcata, ferita, abbracciata, abbandonata, assassinata In ultimo, va liberata Per poterla riascoltare


About the Author: Gino Castaldo

Is a well known author, some of his books are a fascination for readers like in the Il buio, il fuoco, il desiderio: Ode in morte della musica book, this is one of the most wanted Gino Castaldo author readers around the world.


Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Back To Top